Roma 15/09/2014,

ha dell’incredibile la storia del giovane Marco Altieri di 26 anni morto suicida questa mattina dopo il decesso del suo amato Tamagotchi giunto all’età di 18 anni, lo accudiva fin dal 1996 quando aveva appena 8 anni. Non si tratta del primo caso nel mondo di suicidio per la morte del piccolo pulcino che ogni bambino ha conosciuto alla fine degli anni ’90.

Questa mattina Marco si è accorto che il suo Tamagotchi non dava più segni di vita, si era scaricata la batteria, e disperato, in preda al panico, si è gettato dalla finestra di casa sua. Ha fatto un volo di 6 piani, ai genitori ha lasciato un solo messaggio sulla scrivania: “La mia anima gemella mi ha lasciato, vado a trovarla”.