Roma, 01/11/2014,

Durante l’ultima notte di Halloween è successo quello che in molti temevano: pochi istanti fa, alle ore 03:00, durante i festeggiamenti, un uomo vestito da pagliaccio è stato ferocemente picchiato e ridotto in fin di vita dalla folla che riempiva il locale “Movidando” a Roma. Il ragazzo, uno studente cagliaritano di 28 anni, era vestito appunto da pagliaccio, un tipico travestimento in occasione della festa di Halloween ma qualcosa è andata per il verso storto. Secondo le prime dichiarazioni sembrerebbe che la festa stesse procedendo molto tranquillamente ma ad un certo punto un gesto “ambiguo” del giovane Marco (nome di fantasia) ha scatenato l’ira dei presenti. Il giovane stava flirtando con una ragazza sua coetanea ma per la complicità di qualche cocktail di troppo la giovane mostrava segni di cedimento tanto che Marco aveva deciso di portarla fuori dal locale per consentirle di prendere aria, ma il suo gesto è stato fatale. La ragazza si è appoggiata di peso sulla schiena del pagliaccio che sembrava quasi la trascinasse con fatica, è stato proprio questo comportamento “ambiguo” ad attrarre l’attenzione delle persone che hanno iniziato a picchiare violentemente il giovane poichè credevano che avesse drogato la malcapitata. Immediato è stato l’intervento dei soccorritori che giunti sul posto hanno subito constatato la gravità della situazione, Marco è ora ricoverato al policlinico Gemelli nel reparto di terapia intensiva, le forze dell’ordine arrivate sul posto hanno inoltre trattenuto 4 persone e sequestrato le registrazioni delle telecamere a circuito chiuso del locale, sulla vicenda indaga ora la procura di Roma.