21/06/2014, Rio de Janeiro,

La Fifa ha deciso di sottoporre sette giocatori del Costarica al controllo antidoping dopo la vittoria per 1-0 sull’Italia a Recife. Si tratta di Marco Urena, Chrstian Bolanos, Michael Barrantes,Keylor Navas, Michael Barrantes, Diego Calvo, Geancarlo Gonzalez e Bryan Ruiz.

“Non sappiamo se questo rientri nel regolamento, indagheremo”, ha detto un rappresentante della delegazione costaricana, mentre il presidente della Federcalcio, Eduardo Li, si e’ mostrato sorpreso: “Non capisco, a noi sette giocatori, a loro due. Non è giusto. Parleremo con la Fifa”. A stretto giro è arrivato il chiarimento da parte della Fifa: “Abbiamo visto degli errori di comunicazione dopo Italia-Costarica. Per chiarire: due giocatori del Costarica sono stati controllati come avviene solitamente nel postpartita – si legge in una nota -. Gli altri cinque sono stati controllati perché prima del Mondiale non erano stati sottoposti a test antidoping”.

Nel frattempo è finita la festa del Costa Rica, nella capitale, San José, Avenida segunda, Plaza de la Democracia e la Fuente de la Hispanidad, dopo il successo a sorpresa dei Ticos sono state letteralmente prese d’assalto da tifosi scatenati “armati” di fischietti, bandiere e…birre ma con questa notizia arriva per il popolo una grande delusione.