La situazione all’interno del nostro Paese è imbarazzante: dopo aver cancellato il reato di immigrazione clandestina che, di conseguenza, porterà ad uno svuotamento delle carceri italiane il governo continua a non farsi carico della disastrosa situazione in cui riversano tantissime persone e famiglie disoccupate..

Come se ciò non bastasse, in tutto il Paese si sta diffondendo a macchia d’olio una nuova tipologia di truffa ai bancomat: il suo nome è “cash trapping” e , quotidianamente, porta nelle casse dei ladri che ne fanno utilizzo migliaia di euro in contanti.

La truffa è tanto semplice, quanto ingegnosa: i malviventi inseriscono alcune placche di metallo nello sportellino dove fuoriescono le banconote e l’utente non riesce a terminare il prelevamento dei soldi.
Per questo motivo, pensando ad un guasto meccanico dell’apparecchio, il malcapitato si dirige verso l’Istituto di credito che è in possesso del bancomat lasciando incustodita la postazione.

I ladri che si trovano nei paraggi, nel giro di pochissimi secondi, riescono a rimuovere le placche metalliche costruite appositamente e a prelevare il denaro bloccato.
In questi ultimi giorni le segnalazioni che sono arrivate al 112 sono state tantissime e, secondo le ultime indiscrezioni, la truffa sta prendendo piede in tutto il nostro Paese.

Nel caso in cui abbiate qualche problema nel prelievo del denaro, il nostro consiglio è quello di chiamare il numero della vostra banca e far presente l’accaduto senza abbandonare il posto.